My Admin | Accedi / Registrati





Il punto | Cronaca | Calcio | Curiosità | Gossip | Sport | Viaggi | Estero | Codice ISIN | Perchè siamo i N1 |













Fondo immobiliare Obelisco, collocato da Poste Italiane una pessima alternativa.


Data Articolo: 07/05/2010



Fondo immobiliare Obelisco, tante promesse nessuna mantenuta, saltato il dividendo, quote a quotazioni ridicole

Fondi immobiliari presentati come alternativa agli investimenti mobiliari si stanno rivelando un pessimo affare.

Fondo immobiliare Obelisco, venne lanciato sul mercato tramite le poste italiane nel 2005, con valore per quota pari ad € 2500,00.

Durata del fondo pari a 10 anni, con possibilità di posticiparla di altri tre anni per ottimizzare la dismissione totale degli asset ovvero gli immobili.

Se il buon giorno si vede dl mattino, vi lascio immaginare il resto, se già la durata dell’ investimento non e’ certa.

Il fondo in questione, come da prospetto riepilogativo distribuito durante il lancio del prodotto, doveva rendere il 5% annuo, mediante pagamento di una “cedola”, nella realta’ le cose sono andate diversamente.

La prima cedola e’ stata pagata a marzo del 2007 per un ammontare di € 125,00 esattamente il 5% come da prospetto, stesso copione per l’ anno successivo.

Marzo 2009 la cedola staccata e’ pari ad € 50,00 cioe’ il 2% del valore iniziale della quota meno della meta’ di quanto prospettato.

Marzo 2010 dividendo azzerato senza nessun avviso agli investitori.

Il mancato pagamento della cedola e il deprezzamento della quota di circa il 50% del suo valore iniziale e’ dovuto alla crisi del mercato immobiliare.

Visto che abbiamo parlato di deprezzamento della quota, vediamo un’ altro aspetto inquietante di questi fondi, dovutoalla mancanza di trasparenza o comunque di “ leggibilita’ “ dei prospetti informativi.

Il valore della quota di questi prodotti, viene pubblicato quotidianamente come per i fondi immobiliari, ma anche qui bisogna fare attenzione, bisogna sempre tener conto che si parla di immobili, per cui, il valore della quota pubblicato rappresenta giustamente il valore della quota che verrebbe corrisposto all’ investitore se questi decidesse di vendere in quel momento.

Vi chiederete dove e’ il problema ?..da nessuna parte, se non che, parlando con un funzionario delle poste e rimarcando che la perdita del 50% del valore non rappresenta certo il migliore degli affari fatto, ci è stato risposto che il reale valore del fondo non e’ quello pubblicato ma il NAV.

In quanto rappresenta il valore globale degli immobili al netto dello sconto praticato dal mercato, per cui se l’ investitore, porta alla scadenza naturale il prodotto, gli verrebbe accreditato quel valore, che guarda caso e’ solo di qualche punto % inferiore al valore di sottoscrizione.

Uno dei problemi che si evidenzia nella gestione di questi fondi da parte dell'investitore. è la mancanza di liquidita’ per cui venderlo sul mercato e’ praticamente impossibile.

In poche parole chi l’ ha comprato se lo deve portare a scadenza se vuole rivedere almeno una parte del capitale investito.

Se il fondo immobiliare Obelisco, e’ stato un buon prodotto o meno, dovremo aspettare almeno altri 5 anni se non 8 per saperlo, certo, si sta’ rivelando un pessimo affare dal punto di vista della comprensione dello strumento, dal punto di vista del mantenimento delle promesse sottoscritte all’ origine, dal punto di vista umano, per l’ arroganza e l’ incompetenza di chi dovrebbe supportare l’ investitore anche dopo l’ acquisto del prodotto.




Riferimento annuncio: Finanza 572


Note: Copia e incolla la parte [ Finanza xxx ] nella form per avere una risposta immediata al tuo annuncio.